• EFFICIENZA ENERGETICA

La Casa Mediterranea Classe A+

articolo pubblicato su la rivista METROCUBO n.109

La “CASA MEDITERRANEA A+” è stata realizzata in una zona residenziale pochi chilometri a sud di Taranto, città SPARTANA, culla della Magna Grecia molto prima che della monocultrura siderurgica degli anni ‘60.

La villa monofamigliare in questione è stata progettata per offrire il massimo comfort in un clima in cui l’ESTATE dura più dell’INVERNO e in cui la corretta circolazione d’aria naturale è importante almeno quanto la coibentazione dell’involucro.

A queste latitudini lo studio dell’ombreggiamento delle superfici vetrate è molto più importante della maniacale correzione di im- probabili “ponti termici”.
In questa terra la CASA MEDITERRANEA è stata intesa come sintesi di TRADIZIONE, TECNOLOGIA ed EFFICIENZA a servizio del benessere e del risparmio energetico, libera da dogmi provenienti da altre latitudini.

La villa si sviluppa su una superficie complessiva di circa 90 mq utili su due livelli con tetto a singola falda orientata a Sud; Il progetto nasce da un attento studio dell’orientamento e della distribuzione degli ambienti e delle relative aperture finalizzato all’ottimizzazio- ne dell’illuminazione naturale e dell’ombreggiamento estivo otte- nuto con generose pensiline perimetrali.

L’involucro è stato realizzato in MURATURA PORTANTE ISOLAN- TE in grado di garantire elevata coibentazione e omogeneità del- le superfici con eliminazione dei ponti termici determinati dalla presenza di pilastri e travi in conglomerato cementizio armato; il BIOCLIMA ZERO27p è un blocco multistrato in argilla espansa e polistirene ad alta densità con grafite in grado di fornire elevate prestazioni anche in regime estivo; la soluzione a sandwich con lo strato coibente “leggero” racchiuso tra strati di muratura massiva garantisce un’elevata inerzia termica complessiva evitando l’irrag- giamento diretto dello strato coibente come avviene nel caso di ri- vestimento a semplice cappotto.

L’isolamento verso terra è garantito dalla presenza di un vespaio realizzato con argilla espansa TermoPiù e da un strato coibente di polistirene ad alta densità dello spessore di 6 cm sottopavimento. Particolare attenzione è stata posta nel collegamento degli infissi alla muratura; è stato appositamente progettato un cassonetto coi- bentato con spallette e quarto lato in grado di garantire l’assenza di qualsiasi ponte termico.

Gli infissi scelti sono in PVC realizzati con profili da mm 80 a tre guarnizioni, dotati di anta ribalta e sistema di microventilazione integrato.

L’utilizzo in copertura di un manto impermeabile BIANCO RIFLETTENTE ha consentito di ridurre drasticamente il surriscaldamento estivo.
La corretta ventilazione naturale, fondamentale nei periodi estivi, è garantita dalla realizzazione di un “camino di ventilazione” grazie alla presenza di un cupolino posto nell’estremità superiore della copertura; l’apertura (controllata automaticamente) serale/nottur- na del cupolino consente l’espulsione dell’aria calda e il richiamo di aria fresca dalle aperture a “ribalta” degli infissi del piano terra. L’impianto di climatizzazione adottato, del tipo ad acqua (idronico), è composto da una pompa di calore esterna ad inverter NEXPOLAR 006 MN (potenza elettrica massima assorbita 1,90 kw), e da FAN- COIL interni incassati nel controsoffito, dotati di ventilatori modu- lanti con tecnologia inverter (motori brushless).

La soluzione impiantistica adottata consente di ottenere una “risposta” immediata indispensabile per l’uso intermittente tipico del clima mediterraneo, garantendo allo stesso tempo massima effi- cienza, silenziosità e comfort grazie all’attenta progettazione delle bocchette di immissione e ripresa. L’acqua calda sanitaria viene prodotta da un pannello solare a circolazione naturale.

L’impianto antintrusione è basato su un sistema di barriere a infrarosso perfettamente integrato nelle spallette degli infissi tale da consentire la massima sicurezza senza compromettere l’estetica e la funzionalità delle aperture. 

Allegati: